Vagina finta: caratteristiche e utilizzo di una vagina artificiale.

 

Ma come sono fatte le vagine finte?

 

Una vagina finta è uno strumento artificiale che copia le sembianze dell’organo sessuale femminile e permette il raggiungimento dell’orgasmo al soggetto che vi inserisce il proprio pene in erezione. Può essere usato in vari ambiti quali ad esempio quello veterinario, quello a scopo medico per l’inseminazione artificiale, o anche a scopo ludico come giocattolo sessuale che gli uomini possono usare per masturbarsi.

 

Masturbazione, a cosa serve una vagina finta?

 

A livello di masturbazione maschile questo strumento può essere usato per vari scopi; può servire sia semplicemente con l’unico fine di far provare piacere a chi lo usa sia per altri aspetti che lo rendono utile, come ad esempio per gli uomini che vogliono solamente aumentare la loro resistenza sessuale e che quindi possono utilizzare una vagina finta per alzare la loro soglia eiaculatoria prima dell’orgasmo così da poter avere poi un rapporto sessuale più duraturo.
Gli uomini single, ad esempio, possono poi trovare in una vagina finta un ottimo strumento sessuale suppletivo all’assenza di una partner femminile per poter simulare un rapporto sessuale; per quanto riguarda le coppie invece possono usarlo semplicemente per insieme un po’ di pepe nella loro relazione. Sono anche ottimi sostituti in una relazione dove il sesso penetrativo non è possibile o viene affrontato con difficoltà; esempi di questo includono realtà come la menopausa, le preferenze religiose, gravidanza, quando nessun contraccettivo è disponibile o quando la propria partner ha le mestruazioni.

Aspetti fondamentali
Quando si utilizza una vagina finta, la lubrificazione è essenziale in quanto nessuna vagina artificiale produrrà lubrificazione naturale, in assenza del quale è possibile causare danni al pene dovuti allo sfregamento dello stesso con il sex toy, quindi, è bene scegliere un buon lubrificante quando si gioca con una vagina artificiale per evitare eventuali viaggi al pronto soccorso.

 

Materiali vagine artificiali, come sono fatti questi sextoys?

 

Questo strumento è stato progettato con dei materiali che imitano al massimo la naturale consistenza della pelle umana e oltretutto sono estensibili ed elastici per accogliere ogni dimensione del pene.
Ci sono modelli in miscela di PVC e silicone che donano una sensazione naturale, ma che richiedono speciale attenzione prima e dopo l’uso.
Ce ne sono altri in gomma, un materiale estremamente flessibile e resistente dotato di un alto livello di durevolezza, ma che per la natura del materiale sono difficili da pulire.
Altri ancora sono realizzati in plastica morbida, un materiale molto popolare per i giocattoli del sesso che crea una sensazione quasi gelatinosa, anche se hanno un odore di gomma abbastanza forte.
Infine troviamo quelli in lattice, (una gomma naturale derivata dalle piante) un materiale estremamente flessibile che però può causare reazioni allergiche in alcuni individui.
I materiali delle vagine finte sono tutti porosi e pertanto richiedono particolare cura per evitare l’accumulo batterico. I produttori consigliano di proteggerli applicando un preservativo durante l’uso. Tra i diversi tipi di materiali, i sextoys che creano meno preoccupazioni sono quelli realizzati in silicone, che, anche se generalmente più costosi, sono fatti di un materiale non-poroso e che può essere quindi disinfettato più facilmente degli altri con una soluzione di candeggina o con il calore.